Panini veloci allo yogurt fatti in padella

Veloci e sfiziosi panini fatti in padella. Fragranti e saporiti con un leggero profumo di yogurt naturale. Perfetti per accompagnare stufati di carne o di verdure ma anche come spuntino con un velo di marmellata.

Panini veloci allo yogurt fatti in padella

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 5 minuti

Tempo totale: 20 minuti

Categoria: lievitati

Cuisine: vegetariano

Porzione: per 4 persone circa

Panini veloci allo yogurt fatti in padella

Ingredienti

  • 400 g di farina 00 (io Garofalo W260)
  • 7 g di lievito di birra secco* (vedi le note per dimezzare il lievito)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 125 g di yogurt naturale
  • 2 cucchiai d'olio d'oliva
  • 150 ml di acqua tiepida

Note

Tempo di attesa 1 ora.

* Per conservare più a lungo le vostre morbide e fragranti foccacce, pizze, brioche e altri lievitati fatti con il lievito di birra, dimezzate il lievito e prolungate i tempi di lievitazione.

https://foodohfood.it/pane-e-lievitati/semplici-con-panini/487-panini-veloci-allo-yogurt-fatti-in-padella

Istruzioni: Panini veloci allo yogurt fatti in padella

In una terrina mescolate la farina Manitoba con il lievito, lo zucchero e il sale. Unite lo yogurt e l’olio e cominciate a mescolare.

Aggiungete l’acqua tiepida e mescolate. Impastate a mano o nella planetaria fino a ottenere l’impasto liscio ed elastico (10 minuti circa).

Dividetelo in 6 – 8 pezzi. Create dei filoncini che andrete ad appiattire leggermente. Posatele su una teglia ricoperta con un poco di farina, coprite con un canovaccio di cotone e fate lievitare in un luogo caldo per 45 – 1 ora circa.

I tempi di lievitazione sono indicativi, possono allungarsi o accorciarsi in base alla temperature dell’ambiente, freschezza del lievito, la forza della farina e altri fattori non legati alla ricetta.

Riscaldate la padella. Mettete il filoncino sulla padella e cuocete per circa 60 secondi con il coperchio sulla padella. Girate e proseguite allo stesso modo. Rigirate i panini (senza schiacchiarli) un altro paio di volte o finchè non sono completamente cotti dentro. Bisogna sperimentare con la fiamma per capire la temperatura perfetta. La fiamma troppo alta brucerà i panini invece quella troppo bassa li renderà troppo asciutti alla fine della cottura.

Spostate il panino cotto sul piatto e proseguite il procedimento finchè non finite l’impasto. Questi panini sono migliori se consumati durante la giornata.

lot of love. B.

Bottone per il sito foodohfood seguimi su facebook

Rate this post

3 Condivisioni

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami

Related posts