Zucchine in agrodolce con senape – ricetta della mamma

Se avete a disposizione troppe zucchine nel periodo estivo ho una ricetta perfetta per voi ossia le zucchine in agrodolce con senape di mia mamma. Questa conserva di zucchine è facile e veloce da preparare nel periodo estivo e da conservare in dispensa per il periodo invernale. Le rondelle delle zucchine vengono messe nei barattoli e poi coperte con un delizioso liquido agrodolce. Questo liquido è arricchito di senape che aggiunge un leggero retrogusto e le rende profumate e invitanti. Come avevo accennato nel titolo è la nostra ricetta di famiglia e usiamo queste zucchine leggermente croccanti e saporite, ormai da tantissimo tempo, come contorno a secondi piatti di pesce o di carne, di verdure o di cereali. E’ una ricetta molto semplice che richiede poco tempo di cottura ma garantisce una conserva fatta in casa buona e genuina.

Ricetta conserva con le zucchine in agrodolce con senape

Preparate i vostri barattoli per le zucchine sanificando i barattoli e i tappi. Per questa ricetta consiglio di usare barattoli tutti alti della stessa misura. Per la sanificazione perfetta vorrei indicare le guida del Ministero della Salute riportate in fondo alla ricetta.

Una volta che i vostri barattoli sono pronti riempiteli con le zucchine tagliate a rondelle spesse circa 1 cm. Ovviamente lavate, asciugate e mondate le zucchine prima. Poi dividetele tra i barattoli preparati. Potete usare sia le zucchine gialle che quelle verdi chiari o scure. Riempite ogni barattolo con cura spingendo leggermente i dischi delle zucchine all’interno ma non riempiendolo in modo eccessivo.

Preparate il liquido per la conserva. In una pentola versate l’ acqua e unite lo zucchero. Mescolate per far scogliere quest’ultimo. Ora unite aceto, sale, foglie d’alloro e ginepro. Portate il tutto a bollore. Una volta che il liquido è bollente spegnete la fiamma e unite la senape. Mescolate con cura.

Una volta che il liquido diventa tiepido versatelo sopra le zucchine preparate. Potete anche usarlo completamente freddo. Qualche volta quando mi avanza il liquido lo conservo nel frigorifero per qualche giorno per poi aggiungerlo alla nuova porzione di zucchine da conservare.

Ricordatevi di riempire i barattoli fino all’orlo. Chiudete e a questo punto passate alla bollitura dei vasetti, ovvero la pastorizzazione.

Nota dall’autore di questa ricetta

Approfitto un secondo per dirvi che apprezzo tantissimo che avete deciso di preparare la mia ricetta. Se vi fa piacere sarei molto felice e potrebbe essere un enorme aiuto per me se mi seguiste sul mio canale social ufficiale come per esempio instagram dove pubblico tutte le ricette nuove. Per diventare mio follower basta cercare foodohfood nel vostro instagram oppure cliccare su questo link: https://www.instagram.com/foodohfood/ e premere Segui. Grazie di cuore, Barbara. ^_^

Istruzioni pasterizzazione

Prendete una pentola abbastanza alta e nel fondo posate uno strofinaccio in cotone. Questo previene che i barattoli bollendo battono sul fondo della pentola e la rovinano o peggio ancora si rompono durante la pastorizzazione.

Posate i barattoli all’interno della pentola e riempitela con l’acqua fredda o tiepida coprendo i barattoli. (

Portate l’acqua al bollore e continuate a cuocere con la fiamma media per 10 – 15 minuti. Spegnete la fiamma, fate intiepidire e poi con delicatezza prendete i barattoli dall’acqua e fateli raffreddare completamente.

Una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente. Una volta aperto il vasetto di zucchine conservatelo in frigorifero e consumatelo in tempi brevi.

lot of love. B.

p.s. Se cercate una ricetta per un contorno estivo facile ma buonissimo controllate le mie Patate sulla brace – contorno di patate cotte nel barbecue (foto sotto)

Note ricetta

Per la preparazione delle conserve fatte in casa vorrei indicare le linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco generale di regole di igiene della cucina e degli strumenti utilizzati oltre che la pastorizzazione e la conservazione. Tale regole ci assicurano che non corriamo dei rischi per la salute nella preparazione delle conserve fai da te.

19 Condivisioni
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Related posts

Cerca la ricetta